Loading...

Guidolin, un allenatore pieno di se ...

by Francesco
Condividi su Facebook
12 mar 2007

Francesco Guidolin, un allenatore che spesso ha saputo ricavare dalle proprie squadre anche più di quello che era lecito attendersi, insomma bravo e fino ad oggi anche serio.

Per la verità qualche dubbio già lo si era avuto nel match di andata al Franchi sulla sua correttezza, ma sorvoliamo visto che lui è il paladino della sportività per autoproclamazione. Cosa accade oggi, Guana un suo giocatore fa un mezzo scivolone a metà campo sbagliando completamente l'intervento sulla palla. Li vicino c'è Mutu, prende la palla e scatta verso la porta, contemporaneamente Guana si accascia tenendosi la coscia come quando si è incorsi in uno strappo o in una stiratura. Mutu fa fuori due avversari e prima che il terzo possa intervenire, in diagonale, trafigge Fontana. Scatta la caccia a l'uomo su Mutu, Liverani cerca di frapporsi, Di Michele rimedia un giallo. Riprende la partita ed è qui che Guidolin "svalvola" completamente, si scaglia contro la panchina Viola accusando Prandelli non si sa bene di cosa, viene cacciato. La partita prosegue e Guana, che forse si era più impressionato che infortunato, finirà la gara in campo.
Al termine della partita Guidolin protesta non contro Mutu ed i giocatori Viola per non aver buttato fuori la palla, ma bensì contro Prandelli perchè a suo dire avrebbe dovuto "ordinare" ad i suoi di stare fermi e subire una rete per pareggiare il vile atto. Promette di non parlare mai più a Prandelli, un po' come feci io l'ultima volta quando avevo 7 o 8 anni con un mio amichetto ...
A questo punto vorrei fare alcune riflessioni, le direttive arbitrali suggeriscono di continuare il gioco anche in caso di infortunio dei giocatori, sarà responsabilità dell'arbitro fermare il gioco; Mutu continua a giocare, non da meno fanno i difensori Palermitani, erano 4 più il portiere e nessuno si è fermato per richiamare l'attenzione dell'arbitro; Guana, come già detto, evidentemente non era così grave da dover prestare soccorso con l'eliambulanza; i giocatori Palermitani, seguendo i dettami assoluti della sportività, hanno picchiato duro nel proseguo della partita, ne è testimone l'espulsione di Zaccardo; adesso che si è proclamato paladino della sportività, sono curioso di vedere quante volte Guidolin rifiuterà un gol realizzato dai suoi in fuori gioco, quante volte chiederà l'espulsione di un proprio giocatore che rifila una gomitata oppure suggerirà al quarto uomo quando un proprio difensore commetterà un fallo da rigore non visto ...
A Francè se hai deciso che il mestiere dell'allenatore non ti soddisfa più, smetti, ma fallo con signorilità, e non andare a dire che c'è gente che si riempie la bocca con la sportività quando tu, in campo, ti lasci andare a delle reazioni così vergognose, degne solo del peggior allenatore degli amatori (con tutto il rispetto si intende).
Faccio un aggiunta al post dopo aver letto un po' di articoli e ascoltato un po' di servizi tv, il Palermo in questa stagione ha segnato ben due rete con giocatori avversari a terra, Palermo-Livorno e Palermo-Catania. Evvai Guidolin adesso ti possiamo dare anche il premio coerenza.

Forza Viola !!

Tags: , ,

campionato | Editoriale | news | partita

Commenti chiusi

Powered by BlogEngine.NET 2.8.0.0
Theme by Mads Kristensen Adattato da Francesco Mori
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Chi Sono ...

Ovviamente un tifoso Viola. Dalla nascita.

Sono un "ragazzo" di quasi 40 anni, sono un informatico e l'unione di queste due passioni hanno portato alla nascita di questo blog (tra pochi mesi festeggerò il quinto compleanno !).

Non cercate qui le informazioni dell'ultimo momento, non sono un giornalista, semmai fatemi compagnia nel commentare tutto quello che accade intorno alla Fiorentina.

E, ricordate, il Popolo Viola siamo NOI !! Tutti gli altri sono impostori

Agli amici consiglio

RecentPosts

RecentComments

Commenti RSS

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione della Società ACF Fiorentina SpA e sue collegate.

© Copyright 2011