Loading...

E' scomparso Costagliola

by Francesco
Condividi su Facebook
07 mar 2008

Vorrei unirmi al cordoglio espresso da tutti gli ambienti legati alla Fiorentina nei confronti della famiglia Costagliola per la scomparsa di Leonardo.

La Fiorentina, il Presidente, i calciatori, lo staff tecnico e tutta la società esprimono il loro più sentito cordoglio per la scomparsa di Leonardo Costagliola e sono vicini ai suoi familiari in questo momento di profondo dolore.

Leonardo Costagliola fu portiere della Fiorentina dal 1948 al 1955 disputando ben 230 partite con la maglia viola e collezionando anche 3 presenze in Nazionale. Nel 2006 era stato ospitato dalla Fiorentina per festeggiare i suoi 85 anni nella Tribuna Autorità dello stadio Franchi.

Forza Viola !!

Tags: ,

Editoriale | ricorrenze

Scomparso Ugo Poggi

by Francesco
Condividi su Facebook
26 feb 2008

Si apprende dal sito ufficiale della Fiorentina, che oggi è venuto a mancare all'affetto dei propri cari l'ex dirigente e anche presidente della Fiorentina Ugo Poggi.

Mi unisco al cordoglio per la famiglia in questo triste giorno. 

 
Ciao Ugo. 

Tags: ,

Editoriale | ricorrenze

Auguri al nostro Roby

by Francesco
Condividi su Facebook
18 feb 2008
Un grande augurio per un felice compleanno al grande Roby Baggio !!
Sono ormai 4 anni che Roby ha per così dire appeso le scarpe al chiodo, in questi giorni si susseguono le voci di una presunta proposta per averlo nello staff della Nazionale ed io mi associo a tutti quelli chesi auspicano che ciò si concretizzi. Già è complicato concepire il calcio senza che uno dei massimi profeti ne calchi i campi, non vederlo proprio risulta estremamente nostalgico. Baggio, come calciatore, è stato immenso e tutta la sua classe l'ha donata al mondo intero, ma oltre che per le sue qualità calcistiche, Roby è sempre stato apprezzato da tutti per le qualità umane. Oggi è ambasciatore della FAO, è impegnato per portare quel minimo di dignità anche a popolazioni meno fortunate. Rinnovare è anche offrire l'opportunità a giovanotti come Roby di poter occupare quei posti al vertice del calcio nazionale che di solio sono riservati ai "soliti ignoti".
Per concludere rinnovo ancora gli Auguri,
Forza Roby e Forza Viola !! 

Tags: , ,

Editoriale | ricorrenze

Aggiornamenti sul calciomercato ed un messaggio di auguri

by Francesco
Condividi su Facebook
18 gen 2008

Dopo un periodo in cui stavo organizzando questa nuova versione del blog e gioco forza mi sono perso alcuni compleanni, oggi ritorno all'antico continuando la tradizione che avevo iniziato diverso tempo fa.

Auguri quindi a Riccardo Montolivo che oggi compie 23 anni !!

Intanto ci stiamo avvicinando alla partita con il Toro e come quasi sempre accade le cronache sono monopolizzate dalle voci di mercato più che da questo evento. Vorrei farci io solo un piccolo accenno. Ieri c'era chi faceva notare come l'affare Maniche, per le cifre che si conoscono, era alla portata anche della Fiorentina, sembra quasi che si volesse chiedere alla società come mai giocatori di quel calibro non vengono acquistati visto che di opportunità ce ne sono. Forse sul piatto non è stata messa una variabile fondamentale, la volontà del calciatore, purtroppo la Fiorentina a parità di soldi, non ha lo stesso potere d'acquisto.

Sembra proprio che lo scambio Vanden Borre - Papa Waigo si possa concretizzare già nelle prossime ore e sembra probabile che il giocatore del Senegal possa essere usato quale contropartita per altri affari (Vargas ?). 

Intanto la Fiorentina sta lavorando su due fronti distinti per quanto riguarda le infrastrutture. Da una parte il progettone per una struttura polifunzionale (Nuovo stadio+centro commerciale+parco+centro sportivo+strutture ricettive) per il periodo medio-lungo. Dall'altra, per il periodo a breve scadenza, si sta lavorando per l'ammodernamento del Franchi. Le intenzioni sono quelle di renderlo più vicino possibile agli standard europei in fatto di ospitalità. Il Comune di Firenze però non ha i soldi per fare certe opere di starordinaria manutenzione, nel caso la Fiorentina potrebbe accollarsi gli oneri in cambio di alcuni benefit, quali la gestione diretta dei bar dello stadio e la gestione totale dell'impianto (eventi, concerti ...). Ovviamente in tutto questo discorso ha la sua fondamentale importanza l'opinione degli organi a tutela dell'impianto. Vedremo come e dove si andrà a parare.

Forza Viola !! 

Tags: , ,

news | ricorrenze | mercato

Buona Anno a Tutti !!!

by Francesco
Condividi su Facebook
31 dic 2007



Anche il 2007 volge al termine e ci troviamo sommersi da statistiche, numeri, cose fatte e cose che avremmo dovuto fare, nel complesso lo ritengo un anno positivo, e molto, per la Fiorentina e per noi popolo Viola. Quindi il mio augurio è che il 2008 sia per lo meno sulla stessa sintonia e qualcosa di più.



Auguri a tutti, ci vediamo a Marbella !!!

Tags: ,

news | ricorrenze

Calcio in lutto: è morto NILS LIEDHOLM

by francesco
Condividi su Facebook
05 nov 2007

Riporto la notizia così com'è apparsa sulle agenzie di stampa (ANSA) e nel farlo mi unisco al cordoglio nei confronti dei familiari e amici tutti.

ALESSANDRIA - Si è spento oggi l'ex calciatore e allenatore Nils Liedholm. Aveva 85 anni. Liedholm abitava a Cuccaro, in provincia di Alessandria, dove aveva una tenuta agricola. Lo si è appreso nel paese del Monferrato, dove la ditta di pompe funebri Longo ha comunicato che i funerali si svolgeranno giovedì alle ore 11.

IL BARONE FUORICLASSE IN CAMPO E FUORI - La Svezia, il Milan poi, da allenatore, la Roma. Questa la parabola nel calcio del Barone, campione di stile in campo e fuori, vincitore da giocatore dell'oro olimpico a Londra '48 e di quattro scudetti negli anni '50 con il Milan. Vice-campione del mondo nel 1958 con la Svezia, la sua immagine venne scelta per la copertina del primo album dei calciatori Panini, quello del campionato '60-'61. Da allenatore diede al Milan lo scudetto della stella, nel 1979, e poi alla Roma il suo secondo, storico, tricolore, nel 1983. La delusione piu' grande arrivo' l'anno dopo, quando la Roma perse ai rigori la Coppa Campioni con il Liverpool. Ma Liedholm sara' sempre ricordato per la sua classe, l'innata eleganza in campo e fuori, quel modo di fare che lo fece appunto diventare il Barone e che fece in modo di fargli chiudere la sua ventennale carriera di calciatore senza mai essere stato ammonito. Aveva cominciato da bambino, alternando il pallone allo sci di fondo. Liedholm era conosciuto, e in fondo anche amato, anche per il gusto dell'iperbole e dei paragoni perlomeno arditi: divenne famoso per essere l'elemento fondamentale del Gre-No-Li, il trio con Nordahl e Gren, ma anche, quando poi fu tecnico, per aver fatto diventare Mandressi ''l'erede di Rensenbrink'', Tosetto ''il Keegan della Brianza'', il carneade Gaudino ''il nuovo Nordhal'', Valigi ''il nuovo Falcao''. Piccole perle di una carriera e di un humour inimitabili. Al Milan arrivo' dopo i Giochi del '48 su consiglio di Nordahl che con lui aveva giocato nel Norrkoepping e vinto due titoli svedesi. Conquisto' subito San Siro, grazie al suo tocco di palla, quel suo giocare sempre a testa alta (tanti anni dopo si rivedra' in Antognoni), i suoi infallibili passaggi. Amava raccontare che la prima volta che ne sbaglio' uno, dopo due anni, tutto il pubblico dello stadio milanese si alzo' in piedi e lo applaudi'. Gioco' da centrocampista e poi un anno da libero vincendo in entrambi i ruoli. Ricreo' questa mutazione tecnica in un altro dei calciatori in cui si rivide, quell'Agostino Di Bartolomei indimenticabile capitano di quella Roma che vinse grazie alla ragnatela inventata dallo svedese. Che pur vivendo per mezzo secolo nel suo paese d'adozione non era mai riuscito ad impararne bene la lingua. Il vecchio gentiluomo di Valdemarsvik, che continuava a fare da lontano il consulente della Roma (Ibrahimovic, ai tempi in cui giocava nel Malmoe, il suo ultimo consiglio al presidente Sensi, che purtroppo per la Roma non gli diede retta) se l'era cavata molto meglio come produttore di vino, imbottigliato nei suoi vigneti di Cuccaro, in Piemonte. Amava la buona tavola, Lidas, ed era piu' scaramantico di un napoletano. Aveva un mago di fiducia, che consultava prima di match importanti e dal quale portava i giocatori. Credeva nell'oroscopo e con una punta di civetteria faceva notare che molti grandi calciatori erano del segno della Bilancia (come lui) o comunque nati nel mese di ottobre, e faceva sempre quattro esempi: se stesso, Falcao (suo pupillo prediletto), Pele' e Maradona.

CON LUI ADDIO A GRE-NO-LI, SPAVENTO' BRASILE - Con Liedholm scompare l'ultimo componente del famoso trio Gre-No-Li, dalla parte iniziale del cognome di tre famosi calciatori svedesi: Gunnar Gren, Gunnar Nordahl e Nils Liedholm, che formarono un celebrato trio nella Svezia e nel Milan degli anni cinquanta. I tre facevano parte della nazionale svedese che vinse l'oro alle Olimpiadi di Londra, nel 1948, battendo in finale la Jugoslavia per 3-1 con due gol di Gren e uno di Nordahl. Invece, nella famosissima finale del mondiali di Svezia, giocata a Stoccolma il 29 giugno 1958 e vinta per 5-2 dal Brasile del giovanissimo Pele', c'erano ancora Gren e Liedholm, mentre Nordahl aveva lasciato gia' da tempo la nazionale. La formazione di quella Svezia era: Svensson, Bergmark, Axbon, Borjesson, Gustavsson, Parling, Hamrin, Gren, Simonsson, Liedholm, Skoglund. Liedholm segno' il primo gol svedese, mentre il secondo fu opera di Simonsson. Di quella squadra giocarono a lungo in Italia anche Skoglund (soprattutto nell'Inter) e Hamrin (che allora giocava nel Padova ma che gioco' soprattutto nella Fiorentina). Nella rosa di quella nazionale c'erano anche altri italiani: 'Raggio di luna' Selmosson (che giocava nella Lazio e che poi passo' anche alla Roma) e il meno conosciuto Bengt Gustavsson, che giocava nell'Atalanta.

MILAN, SE NE VA PEZZO ENORME NOSTRA STORIA - Il Milan piange la scomparsa di Nils Liedholm, il tecnico rossonero della Stella, protagonista insostituibile del leggendario trio Gre-No-Li, che si e' spento all'eta' di 85 anni a Cuccaro, nel Monferrato, dove viveva. ''Con lui - scrive il sito della societa' rossonera - se ne va un pezzo enorme della storia del Milan, ma il suo ricordo rimarra' indelebile nel cuore di tutti i Milanisti e degli appassionati di calcio''.

RIVERA, 'UN MAESTRO,ALLENAVA GIA'DA GIOCATORE' - ''Sono tra i pochi che puo' ricordarlo anche da giocatore, nel senso che il mio primo anno a Milano l'ho fatto con lui che stava chiudendo la sua carriera. Mi ha aiutato e si metteva a disposizione, creava la condizione per stare bene e conoscere l'ambiente. Era gia' allenatore in quel momento. Era una persona che privilegiava, pur essendo apparentemente un freddo, i rapporti umani''. Ricorda cosi' Nils Liedholm l'ex stella del Milan e della nazionale Gianni Rivera poco dopo aver appreso la notizia della morte del suo ex allenatore e anche compagno di squadra per un solo anno, l'ultimo della carriera del Barone. ''Aveva sentimenti - aggiunge Rivera - e privilegiava i rapporti umani ancor prima di quelli tecnici. Direi che e' questo il ricordo migliore''. Quanto perde il calcio? ''Il calcio lo aveva gia' perso. Lo ha perso prima di tutto come calciatore e poi come allenatore. La vita e' cosi' purtroppo, va avanti...'' ''L'ho visto - conclude Rivera - l'ultima volta qualche anno fa. Poi lui stava tanto male ed e' andato a vivere in campagna dove aveva l'azienda e poi ci siamo persi''

Tags: ,

Editoriale | news | ricorrenze

Lutto per Vanden Borre

by Francesco
Condividi su Facebook
18 set 2007

Mi unisco al cordoglio già espresso su tanti altri siti per Vanden Borre il quale oggi viene colpito da un gravissimo lutto in famiglia: la perdita della madre.

Forza Anthony.

Tags: ,

Editoriale | news | ricorrenze

Primo compleanno

by Admin
Condividi su Facebook
11 set 2007

Oggi è un giorno speciale, questo sito compie un anno !!!
Non volevo fare o scrivere cose particolari, ho avuto solo la curiosità di andare a vedere i numeri di un anno di post belli e brutti, sicuramente senza pretese. Questo mio progettino nasceva dall'unione di due mie passioni, la Fiorentina e l'informatica. Oltre un anno fa mi accingevo a scrivere le prime righe di codice di quello che voleva essere un sistema CMS (Content Management System), poi il tempo è sempre quello che è e tutt'ora lo sviluppo non è certo terminato, anzi. In mente avrei tante cose da realizzare e forse un giorno lo farò. Ho avuto anche l'opportunità di fare il salto di qualità, a novembre 2006 fui contattato da una società che era interessata al mio dominio, primi contatti e poi è sparita, forse non era un'opportunità, forse era un tranello ... meglio così. per adesso.
Comunque per tornare al compleanno vi volevo mostrare alcuni numeri, le mie statistiche, niente a che vedere con grossi portali intendiamoci, ma a livello personale rappresentano un buon risultato e mi rendono soddisfatto:

3152 Visite;
8335 Pagine visualizzate;
1912 Visitatori unici;
2,64 pagine per visita;
10:58 tempo medio per visita;


E per finire un po' di curiosità, 49 diverse nazioni di provenienza dei visitatori, gli USA sono la seconda nazione dopo l'Italia come numero di visite, la Slovacchia è la nazione con il rapporto più alto fra visite e tempo trascorso sul sito, il Marocco ha la media più alta in numero di pagine viste per singola visita, Milano è la seconda città Italiana come numero di visitatori dopo Firenze.

Questo è quanto, piccoli numeri, ma grande soddisfazione, per me.


Forza Viola.

Tags: , ,

news | ricorrenze

Tanti auguri Giancarlo

by Francesco
Condividi su Facebook
04 apr 2007
Per i problemi tecnici già esposti sono stato costretto a saltare questo appuntamento, comunque cercherò di rimediare adesso.

Pochi giorni fa festeggiavamo il compleanno di Rui Costa, l'ultimo numero 10 che ha fatto innamorare una intera generazione di tifosi. Oggi festeggiamo invece il numero 10 che ha fatto innamorare il popolo Viola intero, Giancarlo Antognoni, l'unico 10.
Certo non è facile ogni volta che si parla di Antonio scrivere qualcosa che non sia già stato scritto 100 e più volte, una cosa è certa, ormai sono 20 anni che Antonio lasciò la Fiorentina come giocatore eppure l'affetto, la stima e le manifestazioni di gioia che la gente ha nei suoi confronti sono rimaste immutate.

Tanti Auguri Giancarlo!!!

Forza Viola.


Tags:

news | ricorrenze

Tanti auguri Rui

by Francesco
Condividi su Facebook
29 mar 2007
Per pochi minuti, ma sono ancora in tempo, oggi 29 Marzo, è il compleanno di Rui Costa, 35 anni portati magnificamente, mi unisco alla voce del popolo Viola per portare ancora una volta il nostro saluto ad un uomo, un campione, sul campo e fuori dal campo.

Auguri Manuel !!!

Forza Viola.

Tags:

news | ricorrenze

Powered by BlogEngine.NET 2.8.0.0
Theme by Mads Kristensen Adattato da Francesco Mori
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Chi Sono ...

Ovviamente un tifoso Viola. Dalla nascita.

Sono un "ragazzo" di quasi 40 anni, sono un informatico e l'unione di queste due passioni hanno portato alla nascita di questo blog (tra pochi mesi festeggerò il quinto compleanno !).

Non cercate qui le informazioni dell'ultimo momento, non sono un giornalista, semmai fatemi compagnia nel commentare tutto quello che accade intorno alla Fiorentina.

E, ricordate, il Popolo Viola siamo NOI !! Tutti gli altri sono impostori

Agli amici consiglio

RecentPosts

RecentComments

Commenti RSS

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione della Società ACF Fiorentina SpA e sue collegate.

© Copyright 2011