Loading...

Timori di un timido calciomercato

by francesco
Condividi su Facebook
21 gen 2011

L’insofferenza è palpabile, giornali, siti e blog martellano continuamente gli avventori con il concetto che ormai mancano pochi giorni alla conclusione del mercato invernale (di riparazione) e ancora non vi è ombra dei 2 o 3 acquisti dei quali Della Valle ha manifestato la volontà.

Leggendo le dichiarazioni di molti tifosi e opinionisti di parte si ha quasi la sensazione che la Fiorentina viva in un mondo tutto suo rispetto alle altre società. Oggi leggevo un riepilogo pubblicato da calciomercato.com su i trasferimenti fino ad oggi conclusi. Se si esclude il Genoa, ma solo dal punto di vista numerico, mi sembra che tutte le società siano in una sorta di stalla, ne più ne meno la stessa situazione della Fiorentina quindi.

Degli affari fino ad oggi conclusi quelli che suscitano un minimo di interesse sono veramente pochi, si contano sulle dita di una mano. Cassano al Milan, forse lo scambio Parma-Genoa con Paloschi e Palladino, Toni dai gobbi e poi … e poi a mio avviso tutto il resto sono solo movimentazioni minori. A questo punto è necessario riflettere, senza per forza di cose buttarsi a capofitto nelle solite, ed inutili, polemiche frutto troppo spesso solo del pregiudizio.

La prima cosa che mi viene in mente è che forse la maggioranza (tutte) delle società stiano aspettando veramente gli ultimi giorni per concretizzare qualche colpo. Magari si cerca di attendere che le condizioni economiche siano favorevoli, magari è applicabile a questo concetto un modello simile a quello di un famoso sito di aste on-line … dove gli avventori per concludere buoni affari aspettano gli ultimi secondi di trattativa per mantenere basse le pretese del venditore, salvo poi ritirarsi nel caso che l’impennata finale vada oltre le logiche di mercato.

La seconda cosa che mi viene in mente è che manchi una o entrambe le componenti di una economia di mercato: la domanda e l’offerta. Possono esserci diverse società disposte ad acquistare e nessuna a vendere, oppure l’inverso. Oppure nessuno che vende e nessuno che abbia la volontà di acquistare.

Molto probabilmente lo scenario più realistico è quello che vede un mix fra le due cose: si attende per piazzare il miglior colpo possibile vista la scarsità di offerta.

Per concludere vorrei fare una ulteriore riflessione su quanto sta accadendo in altre società. Mi riferisco al Napoli e al Genoa. Nel primo caso, nonostante la squadra occupi posizioni di rilievo in classifica, non mancano le contestazioni al Presidente De Laurentiis e sinceramente non saprei quale potrebbe essere la sua colpa.
Nel secondo caso la cosa è ancora più divertente ed in un certo senso ha anche risvolti riguardanti la Fiorentina stessa. Si perchè Preziosi è “rimpianto” da molti contestatori dei Della Valle, in molti avrebbero voluto “Mister Toys” al posto di “Mister Tod’s” … parliamoci chiaro, negli ultimi 5 anni mi sembra che il Genoa abbia raccolto anche meno della Fiorentina, o sbaglio ? Ma poi, sento sempre dire in giro: “Si vole un Presidente-Tifoso !” … e Preziosi sarebbe il tifoso che si va cercando ? Cambia squadra  una volta ogni 5 anni …

Avrei da dire su tanti altri argomenti … per esempio per quanto tempo ancora si ostineranno a tenere aperte le curve dell’Olimpico di Roma, ma lo farò in post dedicati …

Forza Viola !!

Tags: , , ,

Editoriale | mercato

Commenti chiusi

Powered by BlogEngine.NET 2.8.0.0
Theme by Mads Kristensen Adattato da Francesco Mori
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Chi Sono ...

Ovviamente un tifoso Viola. Dalla nascita.

Sono un "ragazzo" di quasi 40 anni, sono un informatico e l'unione di queste due passioni hanno portato alla nascita di questo blog (tra pochi mesi festeggerò il quinto compleanno !).

Non cercate qui le informazioni dell'ultimo momento, non sono un giornalista, semmai fatemi compagnia nel commentare tutto quello che accade intorno alla Fiorentina.

E, ricordate, il Popolo Viola siamo NOI !! Tutti gli altri sono impostori

Agli amici consiglio

RecentPosts

RecentComments

Commenti RSS

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione della Società ACF Fiorentina SpA e sue collegate.

© Copyright 2011