Loading...

Stadio nuovo: svanito un sogno ?

by Francesco
Condividi su Facebook
23 dic 2008

I Della Valle lo hanno sempre sostenuto, per far diventare veramente grande la nostra Fiorentina c'è bisogno di massimizzare gli introiti, e per raggiungere questo scopo c'è bisogno di uno stadio moderno, funzionale, polivalente e contestualizzato. A settembre vi ricorderete la conferenza stampa in cui il patron Diego illustrava quel sogno ai giornalisti ed ai tifosi, una mossa intelligente ed astuta, per tempismo intendo. A primavera ci sono le elezioni per il nuovo Sindaco e nessuno dei pretendenti si sogna di bocciare questo progetto, questo sogno per la città. A farlo ci pensa la magistratura ponendo sotto sequestro l'intera area ed indagando vari politici di spicco, ma su questo non voglio inoltrarmi ...

Prosegue...

Tags: , , ,

Editoriale

Sky e gli altri, la Fiorentina sempre snobbata

by Francesco
Condividi su Facebook
17 mag 2008

Diciamocelo, se non ci fossero state ContoTV e La7 probabilmente la Coppa UEFA non l'avremmo mai vista in televisione.

RAI, Mediaset e Sky ignorano sistematicamente la Fiorentina. I programmi sportivi domenicali sono una pena, "Controcampo" è diventato peggio del peggior programma di Biscardi (con tutto il rispetto per questo primato che non voglio mettere assolutamente in discussione). Prosegue...

Tags:

Editoriale

Giusta la critica, ma che sia ben motivata

by Francesco
Condividi su Facebook
08 mag 2008

Mi riferisco all'articolo pubblicato da Manuela Righini sul Corriere Fiorentino e rilanciato poi ieri sera durante il suo intervento al Penta Sport di Radio Blu.

La Righini è sicuramente una signora del giornalismo, e dico così per sottolinearne l'esperienza ormai di lunga data, ha però a mio avviso però l'ardore negativo di chi è sempre pronto a dirti "io te lo avevo detto" e qualche volta sembra che ne goda di questo.

Prosegue...

Tags: ,

Editoriale

Quando si parla di Fiorentina ogni tanto si perde il controllo

by Francesco
Condividi su Facebook
08 mag 2008

Per caso mi è capitato di andare a leggere un post su di un sito che non fa parte dei miei soliti "giri". In questo post si fa del catastrofismo esagerato e si traggono delle conclusioni esageratamente dure nei confronti della dirigenza gigliata.

Ovviamente ogni pensiero è lecito e rispettabilissimo, e così deve essere per le risposte.

bruciare una stagione in sole tre partite fa veramente dispiacere

A me non sembra di aver bruciato nessuna stagione, semmai abbiamo bruciato una occasione inaspettata, è sostanzialmente diverso, resta il fatto invece che dispiace ...

è un miracolo che con questa squadra e questi ridicoli investimenti si sia arrivati alle semifinali di uefa e contemporaneamente in lotta per il 4 posto in campionato.

La conferma di quello che dicevo prima, se era un miracolo, non abbiamo gettato la stagione, non sempre i miracoli accadono.

qualcuno mi sa spiegare cos'è questo fantomatico PROGETTO FIORENTINA?

 

Io ne posso dare una mia personalissima interpretazione. Il progetto è quello di creare una società che si possa auto finanziare, per fare ciò è necessario diversificare gli introiti, ma sopratutto dotarsi di strutture adeguate.

i soldi non mancano e come in tutte le aziende, se non investi prima difficilmente avrai un ritorno. cioè, se non ti attrezzi per andare in champions, non ci andrai mai, e non arriveranno mai i soldi della champions. il bayern quest'anno ha fatto così e infatti andrà in champions.

 

Posso accettare tutti i raffronti che si vuole, ma quello con il Bayern è proprio sbagliato. Non si può confrontare la società tedesca forse la più blasonata e titolata di Germania con la Fiorentina che è sempre stata un gradino sotto alle due milanesi, ai gobbi, loro non lo accetteranno, ma siamo a livello di Lazio e Roma, anche se loro dovrebbero dovuto avere un ruolo più importante in passato.

ma la fiorentina vuole essere una udinese o una roma???

 

Forse ne l'una ne l'altra, anche perchè come ben saprà l'autore del post la Roma si trova lì solo perchè l'hanno voluta preservare altrimenti avrebbe dovuto precederci in C2. La famiglia Sensi ha delapidato il proprio patrimonio per mantenere i propri giocatori che, ricordiamocelo, per la maggiore parte non sono costati niente essendo cresciuti nel vivaio (Totti, Aquilani, De Rossi). Secondo il concetto dell'amico scrivente è probabile che la Roma faccia la fine della Fiorentina se arriverà qualche compratore poco innamorato dei colori.

Chi era contento di Cecchi Gori, a suo tempo, poteva anche difenderlo, oppure si sceglie sempre di andare dove più ci fa comodo per far polemica.

Forza Viola, sempre !! 

Tags:

Editoriale

Groningen: 20 feriti e partita rinviata

by Francesco
Condividi su Facebook
14 apr 2008

In quello che non molto tempo fa tifosi viola, dirigenti e giornalisti ci è stato raccontato come di uno stadio all'avanguardia si è consumata una "quasi" tragedia.

Ieri si sarebbe dovuta disputare la partita Groningen-Ajax, indubbiamente ospitare la formazione più titolata rappresenta in tutti i campionati un evento particolare. I tifosi avevano organizzato una coreografia con l'utilizzo dei rotoli di carta igenica (come accadde a Firenze con i gobbi alcuni anni fa). Le squadre erano sul terreno di gioco per la fase di riscaldamento quando ha avuto inizio la coreografia, ma quasi subito tutta quella carta, che di per se sarebbe innoqua, ha iniziato ad incendiarsi. Immediato l'intervento dei pompieri, ciò però non ha evitato che la gente fosse presa dal panico, mentre il fumo prendeva i lposto delle fiamme. In pochi minuti la curva si è svuotata, verso l'esterno, ma anche verso il terreno di gioco, scavalcando la recinzione. naturalmente la partita è stata rinviata.

 

 

 

 

Alla fine si sono contati circa una ventina di feriti, alcuni ricoverati in ospedale per intossicazione dal fumo. Sottolineando, per fortuna, che questa volta le cose non si sono alla fine rivelate troppo gravi, ciò che è accaduto deve far riflettere, uno stadio all'avanguardia non deve essere il pretesto per abbassare la guardia e le autorità preposte debbono saper verificare sempre le misure di sicurezza minime.

Forza Viola !! 

 

[fonte parziale CalcioPro.com

Tags:

news

Come non gestire una società di calcio

by Francesco
Condividi su Facebook
14 mar 2008

Ovviamente nel titolo mi riferisco all'Inter e al suo "mecenate" Massimo Moratti. Non ho i dati per farlo, ma se fosse possibile sommare tutti i soldi spesi dal signor Moratti in questi anni si avrebbe una semi-finanziaria ... rapportando poi i costi con i risultati sportivi si potrebbe solo avere l'esatta sensazione di quanto sia sbagliata la gestione di tale società.

Nei giorni scorsi si è appreso che lo svedese Ibrahimovic ha rinnovato l'accordo con l'Inter sulla base di 11 milioni di Euro, qualcosa come 30 mila Euro al giorno. In assoluto il contratto più ricco di tutta la Serie A (in seguito lo diventerà quello di Kakà che è crescente, l'ultimo suo anno di contratto sembra che preveda una cifra intorno ai 13 milioni). A detta degli stessi tifosi interisti però il giocatore, sulle cui doti tecniche credo ci sia poco da discutere, ha il grosso difetto di non essere mai protagonista nelle sfide decisive (vedi Liverpool). In cima alla classifica dei paperoni nerazzurri , insieme ad Ibra, ci sono Vieira e Adriano, che dire, due fallimenti di questa stagione.

Il senso di inadeguatezza è stato confermato poi dagli accadimenti successivi all'eliminazione dalla CL, Mancini ha annunciato la sua intenzione a lasciare a fine stagione, voci di corridoio parlavono di un Moratti furioso e conseguenza era che veniva convocato un summit dei dirigenti per stabilire cosa fare. Il mattino successivo si apprende che "Mancini resterà onorando il contratto in essere e perchè ha voglia di vincere con l'Inter", tradotto, Mancini ha aperto la bocca anche se era meglio se stava zitto, a fine stagione se ne andrà comunque, nell'immediato ci mette la faccia e dichiara il contrario di quanto detto 12 ore prima. Sulle doti morali di Mancini non mi pronuncio, la sua esperienza fiorentina è esplicativa in questo senso ed ognuno può trarne le conclusioni che vuole, quello che è certo adesso nel "pianeta inter" è la situazione di separati in casa fra gli ex coniugi Moratti-Mancini. Per avere conferme o smentite non ci resta che attendere questi due mesi ...

Forza Viola !! 

Tags: ,

Editoriale

O ci prende per i fondelli oppure vive in un mondo tutto suo ...

by Francesco
Condividi su Facebook
07 mar 2008

Di chi parlo ? Ma del Morattone nerazzurro milanese.

Due giorni fa scrivevo appunto che ancora il regolamento non viene applicato in maniera equa a tutte le squadre, riferendomi proprio a quanto deciso dal giudice sportivo in merito all'utilizzo di Materazzi da parte dell'Inter in campionato dopo che lo stesso aveva dato forfait alla Nazionale. Ed oggi ecco apparire una intervista a dir poco scandalosa da parte di Moratti. In parole povere l'immacolato presidente interista asserisce che mai la sua societàha avuto comportamenti illeciti o scorretti tanto da guadagnarsi la permanenza in Serie A fino ad oggi mai interrotta.

Le cronache però parlano di una retrocessione in Serie B avvenuta nel 1922 alla quale seguì una clamorosa quanto ingiustifcata azione di ripescaggio. Vorrei poi ricordare al signor Moratti che un suo dipendente, tale Oriali, già campione del Mondo nel 1982, patteggiò la pena a seguito dei guai per l'utilizzo di giocatori con passaporti falsi. Anche in quel caso la giustizia sportiva chiuse non uno ma tutti e due gli occhi. Infatti il regolamento prevede che per ogni partita in cui fosse stato schierato il giocatore irregolare fosse conteggiato un punto di penalizzazione, pena mai scontata.

Possiamo poi dimenticarci che il signor Moratti ha in corso un procedimento penale proprio con un nostro giocatore, [W:Christian Vieri], in quanto al tempo in cui militava nella squadra nerazzurra fu pedinato e spiato illecitamente per ordine proprio dello stesso Moratti ?

Per concludere poi mi sembra di ricordare che [W:Paolo Bergamo], ex arbitro e disignatore arbitrale, al centro dello scandalo di un paio di anni fa, ammise pubblicamente che di sicuro il dirigente con cui manteneva i più assidui rapporti telefonici era [W:Giacinto Facchetti]. E come lo ha detto ai giornalisti che lo intervistavano lo avrà pure riferito ai giudici sportivi, mi domando come mai di queste chiamate non vi è traccia. Che fosse interista l'intercettatore ? 

Resta un fatto, dalle mie parti si dice "Chi si loda si imbroda", che più o meno sta a significare che chi tesse le proprie lodi spesso trova la rovina .... speriamo veramente !

Forza Viola !! 

Tags: , , , ,

Editoriale

Il calcio giovanile

by Francesco
Condividi su Facebook
06 mar 2008

Pochi giorni fa leggevo un post di David Guetta dal titolo "Ma dove vogliamo andare" dove descrive la sua esperienza su un campo di periferia, Ponte a Niccheri, dove si disputava una gara di bambini nati nel 1995. Il caso ha voluto che ad arbitrare ci fosse un ragazzo di origini africane. David  descrive l'indecoroso comportamento tenuto dalle persone che erano sugli spalti che presumibilmente sicuramente seguivano lo Scandicci. Si parla di genitori, fratelli, zii, insomma i parenti più prossimi a quei ragazzi che stavano giocando. Per qualche motivo, forse una decisione contestata, ad un certo punto si è innescata la violenza verbale nei confronti del direttore di gara, violenza che è sfociata nel razzismo più becero. Nel mio piccolo vorrei esprimere la mia solidarietà al ragazzo offeso e chiedergli scusa per il vergognoso comportamento tenuto da questi incivili.

La Federazione ha multato lo Scandicci con una ammenda di 600 €. Fossi io un dirigente di quella società correrei anche a convocare una riunione con tutti i genitori e chiederei di essere risarcito del danno economico e di immagine.

Seguendo ormai il calcio giovanile da alcuni anni per motivi familiari non posso che unirmi al coro dei commentatori che sul blog di David hanno più volte sottolineato come sia quasi una consuetudine assistere a scene vergognose che i genitori dei bambini offrono sulle tribune, "spaccagli le gambe", "lascialo a terra", forse le frasi più tenere che si sentono. Da questo non sono esenti anche alcuni allenatori (pochi per fortuna) che troppo spesso usano sistemi e modi di dire che poco si sposano con il concetto di educazione che lo sport in genere dovrebbe trasmettere. 

Non mi trovo però d'accordo con uno di quei commentatori che lancia una sorta di accusa contro le società e la Federazione che a suo modo di vedere si dotano di "Scuole Calcio" per bambini a partire da 5/6 per rimpinzare le proprie casse e infondendo loro il principio sbagliato della ricerca della vittoria a tutti i costi. Queste affermazioni sono sbagliate nella maggioranza dei casi e a mia sensazione riguardano quasi esclusivamente le società professionistiche o semi professionistiche. Gli altri, le piccole società, quasi sempre sono sorrette da persone che ofrono il proprio tempo gratuitamente. Vorrei poi sottolineare che fino a 11/12 anni i risultati delle partite non vengono neanche certificati e non esiste una classifica proprio per impedire che da troppo piccoli ci sia come scopo solo quello della vittoria a discapito del gioco e del divertimento. Di sicuro una cosa la farei, impedirei alle società PRO e SEMIPRO di avere e gestire direttamente una loro scuola calcio. Il motivo è semplice, tendono troppo a fare "selezione", pur esistendo delle regole specifiche che obbligano lo schieramento di tutti i bambini per almeno un tempo di gioco, queste vengono aggirate semplicemente iscrivendo ai tornei e/o campionati più squadre e facendo le divisioni bravi da una parte e meno bravi dall'altra. E questo non è assolutamente ammissibile per bambini che non arrivano ai 12 anni.

Una cosa è doveroso dirla, i bambini in campo sono sempre migliori dei genitori sugli spalti, non fanno quasi mai fatica ad ammettere un fallo laterale oppure ad andare a soccorrere un compagno o avversario rimasto a terra. E poi ci stupiamo se sui campi di Serie A accadono delle tragedie ...

Per lo sport, per il calcio, Forza Viola !! 

Tags: , ,

Editoriale

Considerazioni sul mercato e altre news

by Admin
Condividi su Facebook
01 feb 2008

Economicamente parlando il mercato invernale della Fiorentina è stato un successo, recuperare i soldi spessi in estate per Balzaretti ed incassare 4,5 milioni per Pazienza è notevole e di questo ne dobbiamo dare atto a Corvino (leggete anche il blog di David Guetta a proposito di questo). Di sicuro le defezioni dei quattro giocatori partiti (Lupoli, Vanden Borre, Balzaretti e Pazienza) non si noteranno più di tanto tenuto conto di quanto hanno giocato nel girone di andata. Per quanto riguarda i nuovi arrivati, Papa Waigo e Da Costa (oltre a Cacia di cui già sapevamo), rimangono per me una incognita. Il portoghese ha a mio avviso qualche possibilità di giocare, viste le non brillantissime prestazioni di Dainelli.

Però anche in questa sessione è mancato il giocatore che veramente manca alla rosa Viola, un regista, un uomo che abbia visione di gioco e sappia dettare i tempi della manovra. Insomma quello che veramente manca alla Fiorentina è un giocatore alla ... Liverani. Autorevoli giornalisti sostengono che la sua assenza dall'undici iniziale fa si che la squadra acquisti dinamismo, secondo me invece perde di identità e si ritrova incapace di esprimere un gioco fluido, penetrante e veloce, si perchè a discapito della sua corsa non troppo "vispa", il buon Fabio sa come far correre il pallone. Prandelli in prima persona ha sempre pensato che Montolivo potesse evolversi a quel ruolo, per adesso è involuto in qualcosa di non ben precisato incapace ormai da diversi mesi di esprimere le qualità tecniche e tattiche di cui è capace e di cui siamo stati testimoni.

Adesso speriamo solo di ritrovare il giusto bandolo della matassa, purtroppo perso in questo momento così delicato, con impegni di Coppa UEFA e campionato decisivi.

Forza Viola !!! 

Tags: , , , ,

Editoriale | news

Parole quotidiane

by Francesco
Condividi su Facebook
19 dic 2007

Ha parlato Mutu. In una intervista rilasciata a "La Nazione" il giocatore ribadisce ancora di aver adottato Firenze quale sua dimora definitiva. E fino a questo punto niente di nuovo rispetto a quello che ormai da 6 mesi asserisce. La novità sta nell'esortazione che fa alla dirigenza della Fiorentina nell'acquistare giocatori di qualità se vogliamo riuscire a competere in Italia e in una ipotetica Champions League.

Non possiamo dargli torto e le cronache di questi giorni (cfr. infortuni, affaticamenti e squalifiche) ci confermano che è necessaria una rosa adeguata per qualità e quantità per poter affrontare due o tre competizioni contemporaneamente. Urge un giocatore che sia l'alternativa di Liverani, mi duole dirlo ma serve un attaccante di comprovato rendimento, forse anche un difensore, magari qualcuno come Ujfalusi che possa stare al centro o sulla fascia. Insomma per lo meno tre giocatori di qualità medio-alta.

Però io sono anche d'accordo con la gestione della società, con il tetto agli ingaggi. E qui sono i dirigenti in gamba che devono fare la differenza e trovare il punto di equilibrio fra le due necessità. Mencucci un po' di tempo fà precisò che il 55% del fatturato viene utilizzato per gli ingaggi. Ferma restando questa percentuale, una eventuale partecipazione alla CL determinerebbe una cifra a disposizione per gli ingaggi abbastanza più alta. Vedo meno utile determinare in maniera così netta il limite superiore entro il quale i contratti dei giocatori devono rimanere. Quell'1,5 milioni è come limite superiore forse troppo basso e non ci permette di ingaggiare giocatori di un certo livello. Non dimentichiamoci che in giro di Frey e Mutu forse non ce ne sono altri, entrambi potrebbero benissimo guadagnare come minimo il doppio.

Intanto domani sera c'è la UEFA, partita che dobbiamo affrontare con il giusto spirito per poter portare a casa questi benedetti 3 punti e sperare nel primo posto. Domenica poi ci sarà il Cagliari, squadra in questo momento senza una guida tecnica dopo le dimissioni di Sonetti. Ammetto che l'occasione è ghiotta e non dobbiamo farcela sfuggire.

Per terminare, anche ieri il CT della Francia ritorna a parlare della squadra azzurra. Quell'uomo non deve dormire dalla finale di Coppa del Mondo, deve avere gli incubi, poverino, io farei una raccolta fondi per garantire a lui una settimana presso un centro benessere. Per vedere se ci sono speranze.

Forza Viola !!!

Tags: , , ,

Editoriale | news

Powered by BlogEngine.NET 2.8.0.0
Theme by Mads Kristensen Adattato da Francesco Mori
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Chi Sono ...

Ovviamente un tifoso Viola. Dalla nascita.

Sono un "ragazzo" di quasi 40 anni, sono un informatico e l'unione di queste due passioni hanno portato alla nascita di questo blog (tra pochi mesi festeggerò il quinto compleanno !).

Non cercate qui le informazioni dell'ultimo momento, non sono un giornalista, semmai fatemi compagnia nel commentare tutto quello che accade intorno alla Fiorentina.

E, ricordate, il Popolo Viola siamo NOI !! Tutti gli altri sono impostori

Agli amici consiglio

RecentPosts

RecentComments

Commenti RSS

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione della Società ACF Fiorentina SpA e sue collegate.

© Copyright 2011