Loading...

Il dopo partita Fiorentina-Empoli

by Francesco
Condividi su Facebook
27 feb 2007

Bella partita, divertente e veloce. Forse la miglior partita della stagione giocata contro una delle migliori formazioni, l'Empoli, quarta in classifica fino a domenica scorsa.
Adesso la mano di Prandelli si vede nitidamente, la squadra ha raggiunto degli equilibri che ci permettono di ben sperare per la parte finale del campionato. La conseguenza di ciò si vede nei punti che vengono raccolti, ma non solo, anche nei pochi gol subiti e nelle molte occasioni da rete che settimanalmente vengono costruite. Oggi pare difficile ricordarsi dei tempi cupi di inizio stagione, penalizzati.
Buona la difesa, più attenta e precisa, coincidenza vuole che Ufo adesso sia veramente in palla. Il centrocampo detta i tempi con maestria grazie ad un redivivo Liverani ed un tonico Montolivo, senza dimenticarsi della enorme mole di lavoro svolta dai portatori d'acqua, Blasi, Gobbi, Pazienza e Donadel. L'attacco è stellare, migliore coppia del campionato fino ad oggi.

Per terminare questo mio intervento vorrei spendere due parole su Arturo Lupoli giovane (1987) astro nascente del calcio italico cresciuto negli ultimi anni in Inghilterra, prima nell'Arsenal e successivanente nel Derby Count. Ancora una volta un bravo a Corvino.

Forza Viola.

Tags: , , , ,

campionato | news | partita

La dimostrazione che niente cambia ...

by Webmaster
Condividi su Facebook
15 feb 2007
14/02/2007
E' notizia di oggi che il Giudice Sportivo ha squalificato il campo del Catania e nello stesso tempo condanna la stessa squadra a giocare a porte chiuse. Arrivata la sentenza ed ecco subito la prova che la morte di Raciti è servita e servirà a poco, purtroppo. La Provincia di Catania, si apprende, farà querela contro la FIGC per i danni economici derivanti dalla sentenza odierna. A questo punto vorrei aggiungere che i Catanesi intesi come sportivi e gente per bene hanno tutta la mia solidarietà, però non devono prendersela con la Federazione, perchè i responsabili di questi mancati introiti è da addossare esclusivamente a quella parte di loro concittadini responsabili delle efferatezze che tutti sappiamo. A tal proposito sposo la teoria del giornalista Alessandro Rialti per cui, se la Provincia di Catania facesse effettivamente querela, allora anche tutte le società e amministrazioni pubbliche che già domenica scorsa e nelle prossime dovranno ospitare partite a porte chiuse saranno autorizzate a querelare i Catanesi che per la loro condotta fanno subire le sanzioni già in atto prese del Governo a livello nazionale.
E' chiaro che questa è una strada che non porta da nessuna parte e facendo così viene offesa sia la memoria di Raciti che quella di tutte le persone oneste d'Italia che si vedono ancora una volta raggirate.
Mi appello alla FIGC ed al Governo che possano trovare di comune accordo una soluzione che tuteli prima di tutto chi subisce questi loschi giochi di potere, e chiaramente mi riferisco agli onesti cittadini d'Italia.
Forza Viola.

Tags:

import | news

Come sempre: eccezioni. Tanti discorsi ma poi ...

by Webmaster
Condividi su Facebook
11 feb 2007
10/02/2007
Semplicemente vergognoso, con queste parole iniziavo l'articolo su Matarrese è le sue sciocche esternazioni, lo ripropongo perchè dopo la notizia che a Milano è stato dato il permesso di far entrare gli abbonati mi sembravano ancora una volta le parole giuste. Mi chiedo io, perchè Milano si e Firenze no ? Allora tanto vale aprirlo a tutti, si perchè così io leggo solo che 'lo stadio non è adeguato ma per limitare i danni economici facciamo entrare gli abbonati'. Non impariamo mai, c'è sempre quel cavolo di eccezione, ma dov'è lo Stato, dov'è Pancalli ? Tanti discorsi inutili come sempre siamo capaci di fare noi in Italia, si siamo un paese di quaquaraqua. Siamo sempre ad invocare il modello inglese, sarei curioso di sapere quante deroghe furono concesse a suo tempo ...
Forza Viola.

Tags:

import | news

Matarrese: che pena, le dimissioni neanche bastano

by Webmaster
Condividi su Facebook
05 feb 2007
05/02/2007
Semplicemente vergognoso, Matarrese non ha mancato di dimostrare oggi quanto, come uomo, valga poco, si perchè come dirigente ne eravamo più che consapevoli. Adesso dovrebbe dimettersi e chiedere pubblicamente scusa alla moglie e ai figli dell'agente morto; insieme a lui dovrebbero anche fare un esame di coscienza quei presidenti che lo hanno voluto a dirigere la Lega Calcio, domani assemblea straordinaria e dimissioni chieste e pretese.
A mio avviso neanche si rendeva conto di quello che diceva, non è possibile altrimenti, una bassezza del genere è inconcepibile, un offesa alla dignità di persone che avrebbero il diritto si sputargli in un occhio.
Spero che oggi sia l'ultimo giorno per te nel mondo del calcio Mr Matarrese.

Forza Viola.

Tags:

import | news

Con queste bestie il calcio non c'entra

by Francesco
Condividi su Facebook
03 feb 2007

Ci voleva l'ennesimo morto, pace all'anima sua e condoglianze alla famiglia (in particolare il mio pensiero va ai figli). Il Calcio sta morendo per colpa di questi bastardi schifosi assassini.

I vertici calcistici non potevano far altro che fermare tutto il baraccone, ma adesso voglio vedere se si è capaci di prendere provvedimenti seri, duri, immediati. E tutte le persone semplici, che vivono di passione per il calcio e che sono a loro volta vittime di questi animali dovrebbero essere favorevoli a qualsiasi provvedimento, adesso e anche quando saranno nelle urne e voteranno per chi a tutti i costi vuole sempre ridurre le pene, a chi è per gli indulti, per i condoni. Poi vorrei rivolgere un pensiero a quei poverini livornesi che hanno messo quelle scritte infami sui muri, ma vergognatevi, non siete certo meglio di chi ieri sera metteva a ferro e fuoco Catania, ma buttate nel cesso quelle stupidaggini politiche che vi portate dietro che vi fanno sembrare del medioevo, crescete un pochino, siamo già nel terzo millennio, se non ve ne siete accorti. E come voi tutti quelli che fanno entrare la politica negli stadi, tutti quelli che al posto della bandiera del cuore sventolano dei vessilli che nella maggior parte dei casi neanche sanno cosa sono e cosa significano. Ognuno dia il proprio contributo per realizzare un grande sogno, io per esempio vorrei andare allo stadio con i miei figli.

Forza Viola.

Tags: , , , ,

news | ricorrenze

Calciomercato

by Webmaster
Condividi su Facebook
01 feb 2007
01/02/2007
Si è conclusa ieri alle 19 la sessione di calciomercato invernale, un tempo detta Mercato di riparazione. Come direbbero in borsa, la seduta è stata molto movimentata, ma con pochi colpi di rilievo, Oddo e Ronaldo.
La Fiorentina ha ceduto a titolo definitivo Lobont alla Dinamo Bucarest, ha ceduto a titolo temporaneo (prestito) Do Prado allo Spezia e, sul finire, ha acquistato il giovane nazionale U21 svizzero Kuzmanovic, promessa del calcio europeo. Per questa operazione si sono molto arrabbiati i dirigenti del Palermo, accusano la società Gigliata di avere una condotta di sciacallaggio andando a corrompere il padre del ragazzo.
Tornando al giocatore, si dice un gran bene di lui, pur avendo una così giovane età vanta una discreta esperienza nel campionato elevetico e anche in ambito internale, è molto fisico, ma anche un buon organizzatore gioco. Insomma i motivi per far bene ci sono tutti e noi non aspettiamo altro che le aspettative si trasformino in realtà.
Forza Viola.

Tags:

import | news

Il dopo partita Fiorentina-Livorno

by Webmaster
Condividi su Facebook
01 feb 2007
29/01/2007
Partita dominata dalla Fiorentina che poteva terminare con un risultato molto più tondo se non che gli attaccanti viola erano in giornata storta (di piedi!!). Nonostante il predominio di gioco a passare per primo è il Livorno con Lucarelli (ce lo fa sempre ...), leggerezza difensiva da imputare a tutto il reparto, anche se ad essere indulgenti si potrebbe trovare una giustificazione nell'assenza totale di filtro da parte del centrocampo per una evidente inferiorità numerica (2 contro 5). Liverani viene marcato stretto e non riesce ad entrare nel gioco, per sfuggire alla marcatura è costretto a girare per il campo in zone poco nevralgiche. Prandelli opta a questo punto per una tattica dettata dalla necessità. Fuori Liverani e dentro Pazzini. Gioco lungo e pedalare, è necessario scavalcare il centrocampo labronico. I risultati sul piano del gioco e delle occasioni si vede subito, meno, come già dicevamo, nel numero di reti. Pazzini viene chiamato a svolgere un compito che non è prettamente il suo, e per questo riceverà delle critiche forse un po' troppo gratuite, deve giostrare dietro le punte per far costringere un difensore ad uscire dall'area, ed in questo è sicuramente un successo. Mutu che si rende conto di non essere in giornata felice cambia il proprio approccio alla gare e facendo ciò riesce ad essere più partecipe ed i frutti si vedono, suo il tiro sulla respinta del quale si avventa Toni per realizzare il suo undicesimo centro stagionale. Altro giocatore che esce alla lunga è Jorgensen, un paio di buoni assist (colpo di testa di Mutu) e due tiri in porta di cui uno si trasforma nel gol della vittoria, dopo una sponda di Toni. Ha anche rischiato di realizzare la doppietta sul tapin conseguente ad un tiro di Pazzini da fuori respinto dal portiere livornese. Da registrare in tutto ciò l'infortunio nei giorni precedenti la partita di Marco Donadel, rimarrà fuori per lo meno un paio di mesi.
Tre punti importantissimi che spero servano a riprendere la rincorsa verso un piazzamento UEFA che si era interrotta in coincidenza con la pausa Natalizia.
Per finire la nota grave di tutta la giornata. Un tifoso livornese, al quale va tutta la mia solidarietà, è stato ferito fuori dalla stadio da un gruppo di tifosi, 4 veronesi ed un fiorentino, era in auto con altri amici per recarsi allo stadio, sono stati circondati e presi a colpi di spranga. Ad inizio anno ho sentito parole e consigli che la curva fiorentina dava ai livornesi, lasciamo fuori la politica dagli stadi, invece domenica proprio la politica potrebbe essere stato il movente di quella barbara aggressione.
Forza Viola.

Tags:

import | news

Il dopo partita Inter-Fiorentina

by Webmaster
Condividi su Facebook
22 gen 2007
22/01/2007
In questa occasione il mio commento sarà risicatissimo. La partita ha visto la Fiorentina subire il gioco degli avversari e nonostante ciò riesce a passare in vantaggio dopo pochi minuti con Toni. Successivamente l'Inter si riversa all'attacco palesando questa superiorità con il pareggio, dopo pochi minuti ancora accade il primo fattaccio, punizione dalla media distanza, calcia Adriano e segna, il gol è viziato comunque da ben due giocatori dell'Inter in fuori gioco, formavano alle spalle della barriera una sorta di seconda barriera, trovandosi così in posizione attiva di gioco oltre ogni altro avversario, il guardalinee non segnala niente ed il gol viene convalidato ingiustamente.
Il secondo tempo vede la prevalenza dell'Inter nella prima parte ed un ritorno della Fiorentina nella seconda, nel momento di maggior spinta da parte della squadra viola, l'arbitro convalida un gol dubbio e le immagini televisive non aiutano a chiarire la situazione. La partita finisce qui. Anzi no, si porterà dietro uno strascico di polemiche, giuste, sull'arbitraggio, al limite dello scandaloso, la forza dell'Inter è tale che non ha certo bisogno di questi mezzucci per raggiungere il proprio scopo. Ringraziamo anche il mister Mancini che non manca mai di sottolinearci quanto la signorilità sia un optional e che lui per l'appunto nel giorno della distribuzione era assente ... Forza Viola.

Tags:

import | news

Inutile Vanto: siamo tutti colpevoli

by Webmaster
Condividi su Facebook
19 gen 2007
19/01/2007
Questa estate siamo stati derisi da molti tifosi di due squadre in particolare, Roma e Inter, perchè non erano stati minimamente sfiorati dello scandalo che stava travolgendo la nostra ed altre squadre di Serie A. C'è da dire che ci sono stati anche molti tifosi di quelle squadre che hanno manifestato solidarietà nei nostri confronti. Ma quello che più mi infastidiva era l'auto proclamazione che facevano di unici onesti del panorama calcistico. Finalmente siamo giunti anche per loro al momento di confrontarsi con la giustizia. A Roma Sensi e Lotito sono già stati rinviati a giudizio per "doping amministrativo" adesso è probabile che lo siano Inter e Milan. A Torino si indaga sulla j**e, altre magistrature indagano altre squadre. Ci sarebbe anche da mettere in conto di Roma e Inter alcune storie passate e fatte evaporare con il nulla, parlo delle false fideiussioni e dei passaporti falsi. Nessuno per quelle palesi condotte non regolamentari ha mai pagato. E' giunto il momento di presentare il conto.
Forza Viola

Tags:

import | news

Regole ed arbitri

by Webmaster
Condividi su Facebook
16 gen 2007
16/01/2007
Sentivo oggi pomeriggio a Radio Blu l'intervento di Filippo Grassia a commentare l'incontro tenuto fra arbitri, allenatori e capitani delle squadre con Cesare Gussoni. Due sono i punti su cui non mi trovo assolutamente in accordo con lui. Primo quando si parla della precisazione fatta sulle intterruzioni di gioco in caso di giocatori a terra. Lui dice, giustamente, che Gussoni non ha fatto altro che ricordare quello che già era in essere, indicando come risolutiva questa presa di posizione. Io penso invece che ci sarà ancora lo stesso caos. E' giusto che l'arbitro si prenda la responsabilità di sospendere la gara per soccorrere un giocatore a terra, è necessario però specificare come va effettuata la ripresa del gioco. Non vi è una regola e da qui il caos. Secondo me l'arbitro dovrebbe assegnare una punizione indiretta o, al limite, una rimessa laterale in favore della squadra che in quel momento era in possesso di palla. Credo che sia l'unica soluzione, una regola certa uguale per tutti. Altrimenti si rischia di mettere gli arbitri di dover giudicare e a questo punto immaginiamoci l'azione tipica, contropiede contro la j**e, un loro giocatore a terra a centrocampo, l'attaccante sta per entrare in area solo davanti al portiere e .... l'arbitro fischia, l'azione sfuma. Si soccorre il falso infortunato, si perchè 80 volte su 100 sono scene proprio per avere il vantaggio di vedersi interrompere l'azione. Si riparte, palla a due, la squadra che attacca lascia la palla a chi si difendeva i quali spediscono al portiere il pallone per iniziare una nuova azione. Bello, veramente bello tutto ciò, ma soprattutto esempio di falsa sportività, e sottolineo falsa.
L'altro punto su cui non mi trovo d'accordo con Grassia è quando, parlando del sistema di comunicazione che verrà adottato in Serie A fra arbitro ed assistenti, fa l'esempio di Rosetti, che prima fischia il rigore poi toglie, poi espelle poi ammonisce, dice che tutto ciò è positivo perchè l'arbitro viene aiutato a prendere le decisioni giuste, e fino a qui niente da eccepire, poi lui prosegue dicendo che comunque tutto ciò a Rosetti non doveva accadere, che qualche anno fa con arbitri forse migliori non sarebbe successo. Io dico, Signor Grassia, rispetto a venti anni fa il gioco è dieci volte più veloce in certi frangenti, ma ad andare più veloce non sono i giocatori, è la palla, l'arbitro non può essere dotato del dono dell'ubiquità, trovarsi in più posti nello stesso momento, allora dico io, ben venga il sistema di comunicazione, però facciamo in modo che gli assistenti diventino sempre più arbitri addetti a quella particolare zona del campo, ma con la facoltà di fischiare falli e distribuire cartellini, vedrete, il Rosetti della situazione sarà costretto a correre meno e sarà più lucido durante tutta la partita.
Forza Viola

Tags:

import | news

Powered by BlogEngine.NET 2.8.0.0
Theme by Mads Kristensen Adattato da Francesco Mori
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Chi Sono ...

Ovviamente un tifoso Viola. Dalla nascita.

Sono un "ragazzo" di quasi 40 anni, sono un informatico e l'unione di queste due passioni hanno portato alla nascita di questo blog (tra pochi mesi festeggerò il quinto compleanno !).

Non cercate qui le informazioni dell'ultimo momento, non sono un giornalista, semmai fatemi compagnia nel commentare tutto quello che accade intorno alla Fiorentina.

E, ricordate, il Popolo Viola siamo NOI !! Tutti gli altri sono impostori

Agli amici consiglio

RecentPosts

RecentComments

Commenti RSS

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché non viene aggiornato con periodicità regolare. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scrtto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Le opinione espresse qui rappresentano il mio personale punto di vista e di eventuali collaboratori e non rappresentano in nessun modo l'opinione della Società ACF Fiorentina SpA e sue collegate.

© Copyright 2011